Il 9 gennaio comincia Euro 2020: assalto alla Danimarca!

Ormai ci siamo. Ancora qualche giorno di attesa e poi comincerà la quattordicesima edizione del Campionato Europeo Maschile di pallamano. Si giocherà dal 9 al 26 gennaio in Austria, Norvegia e Svezia e per la prima volta in assoluto le squadre partecipanti saranno ventiquattro.
Riflettori puntati sulla Danimarca. Difficile dire se in questo momento la nazionale allenata da Nikolaj Jacobsen sia la squadra più forte. Di sicuro il ricordo delle partite con cui un anno fa ha vinto i Mondiali, sgretolando prima la Francia nella semifinale di Amburgo (per 38-30) e poi la Norvegia nella finalissima di Herning (31-22), è ancora troppo vivo per non attribuire ai vichinghi rosso-biancocrociati il ruolo di principali favoriti nella corsa al primato continentale.
La Danimarca detiene anche il titolo olimpico, conquistato nel 2016 a Rio de Janeiro (Brasile) al termine di un’intensa finale contro la Francia, terminata 28-26.
Se la Danimarca riuscirà a conquistare questi Europei completerà un “triplete” dal sapore storico. Il suo profeta Mikkel Hansen ha addirittura la possibilità di essere il primo giocatore nella storia della pallamano a vincere consecutivamente Mondiale, Olimpiade ed Europeo portandosi a casa il titolo di MVP.
Anche per lui e per i suoi fortissimi compagni di squadra non sarà, tuttavia, una passeggiata. Le avversarie agguerrite non mancano. Dalla plurititolata Francia (vincitrice dal 1995 a oggi di 6 Mondiali, 3 Europei e 2 Olimpiadi) dei fratelli Luka e Nikola Karabatic alla Spagna campione continentale in carica, per continuare con Norvegia, Germania, Croazia e Ungheria. Un pensierino al gradino più alto del podio lo sta facendo, ovviamente, anche la Svezia, che ospiterà la finalissima a Stoccolma.
L’atto conclusivo degli Europei andrà in scena alla Tele2 Arena di Stoccolma, capace di ospitare 22.000 spettatori. Gli altri impianti utilizzati saranno lo Spektrum di Trondheim (8.000), la Messe Arena di Graz (6.000), la Wiener Stadthalle di Vienna (12.000), l’Arena di Malmö (13.000) e lo Scandinavium di Göteborg (12.000).
Le partite inaugurali saranno due, in programma in contemporanea giovedì 9 gennaio alle ore 18.15: Germania-Olanda a Trondheim, Bielorussia-Serbia a Graz.
La prima fase (Preliminary Round) è in calendario dal 9 al 15 gennaio, la seconda (Main Round) dal 16 al 22. Semifinali il 24, finali di consolazione il 25, finalissima domenica 26.
Azzardare pronostici è sempre rischioso, ma su una cosa non ci si può sbagliare: sarà un grande spettacolo.

NELL’IMMAGINE: premiazione della Danimarca, campione del Mondo 2019, alla Jyske Bank Boxen di Herning (fotografia di Sergio Luoni).