Fame di pallamano? Arriva la Serie A Beretta!

Dal 5 settembre via ai campionati di pallamano. C’è grande attesa dopo che l’ultima stagione si è interrotta sul più bello.

Lo scorso maggio l’emergenza coronavirus ha fatto bruscamente calare il sipario sui campionati italiani di pallamano, conclusi senza assegnare lo scudetto.
Adesso, facendo i debiti scongiuri, sembra che la ripartenza sia vicina, tanto che a breve si potrà cominciare il conto alla rovescia.
La Serie A1 Maschile scatterà sabato 5 settembre, quella Femminile il 12 settembre ed entrambe porteranno il marchio del Salumificio Fratelli Beretta, nuovo sponsor dei principali campionati italiani di pallamano.

Logo Serie A di pallamano Beretta

I loghi della Serie A Maschile e Femminile Beretta di pallamano. Fonte: F.I.G.H..

Si ripartirà con o senza pubblico? Per adesso non lo si può ancora sapere. In ogni caso la pallamano dovrebbe essere in grado di sopportare meglio di altre discipline l’eventualità di giocare a porte chiuse. Innanzitutto perché gli incassi non rappresentano una voce rilevante per il bilancio delle società e poi perché tutte le partite potranno essere seguite gratuitamente in diretta streaming.
Il servizio, già erogato negli ultimi anni (per la verità non senza qualche problema tecnico), dovrebbe essere potenziato grazie all’accordo tra la Federazione ed un partner di cui presto si conoscerà il nome.
Tra le novità importanti ci sarà l’obbligo, da parte delle società ospitanti, di fornire la diretta accompagnata dal commento di un cronista. Niente più partite “mute” insomma e, si spera, niente più streaming con effetto stroboscopico.
Ovviamente gli incontri disputati davanti a spalti deserti danno un senso di desolazione, ma di questi tempi c’è poco da fare gli schizzinosi. Già il ritorno dei campionati sarà oro colato.
La Serie A Beretta Maschile vedrà al via quindici squadre: Albatro Siracusa, Bolzano, Brixen, Cassano Magnago, Cingoli, Conversano, Eppan, Fasano, Fondi, Merano, Molteno, Pressano, Raimond Sassari, Siena e Trieste.
Formula a girone unico senza play-off (ultimo turno il 2 giugno 2021) con tre retrocessioni.
Peccato per le rinunce di Cologne e Gaeta, due club che hanno dato molto alla pallamano italiana.
Tredici, invece, le formazioni ai blocchi di partenza della Serie A Beretta Femminile: Brixen, Cassano Magnago, Cellini Padova, Cingoli, Erice, Ferrara, Leno, Malo, Mestrino, Nuoro, Oderzo, Pontinia e Salerno.
Tra le società che avrebbero avuto diritto ad iscriversi alla massima serie femminile figuravano anche Casalgrande e Leonessa Brescia che però hanno dato forfeit.
Le prime quattro classificate nella regular season parteciperanno ai play-off scudetto (in calendario il 22, 26 e, nel caso di “bella”, il 29 maggio 2021), mentre le ultime tre retrocederanno in A2.
Bolzano e Salerno sono le squadre detentrici del titolo tricolore in virtù dei successi del 2019 perché nel 2020 gli scudetti non sono stati attribuiti.
Brixen, Cassano Magnago e Cingoli sono invece le uniche tre città italiane presenti in Serie A con uomini e donne.
Tra poco più di un mese speriamo di poterci divertire.

Se vuoi conoscere i calendari dei prossimi campionati italiani clicca QUI (link al sito della F.I.G.H.).
Per saperne di più sulle dirette streaming della passata stagione clicca QUI.

NELL’IMMAGINE: Martin Sonnerer, ala destra del Bolzano (fotografia di Paolo Lazzeroni / F.I.G.H.).